Cosa vedere a Ferrara

Cosa vedere a Ferrara

Cosa visitare a Ferrara :

Per informazioni ed orari visitare www.ferrarainfo.it

    • Il Castello Estense antica fortezza trecentesca poi residenza dei Duchi D’ Este nel Cinquecento recentemente restaurato con i suoi incredibili saloni.
    • Il Duomo massimo monumento medievale della citta’, inaugurata nel 1135. La bella facciata marmorea a tre cuspidi con loggette e’ stata recentemente restaurata e riportata all’ antico splendore, cosi’ pure il campanile marmoreo (1441-1596) attribuito all’ Alberti, e l’ abside che e’ del Rossetti (fine ’400)
    • Il Teatro Comunale se siete appassionati di musica classica, lirica, prosa, date un’ occhiata al programma dell’ anno e agli eventi organizzati da ferrara Musica. Punta di diamante dell’ attivita’ del Teatro e’ la stagione concertistica diretta dal Maestro Claudio Abbado in collaborazione con la Mahler Chamber Orchestra. Sul sito e’ fra l’ altro possibile prenotare on-line i biglietti. raggiungibile in 10 minuti a piedi.
    • Il Palazzo dei Diamanti Nel 1492 iniziarono i lavori del colossale ampliamento della città voluto dal duca Ercole I e progettato da Biagio Rossetti. Nuovi quartieri sorsero a nord di quelli medievali, strade larghe e luminose si intersecarono a creare la prima città moderna d’Europa.
    • Al centro, sull’importante incrocio chiamato “Quadrivio degli Angeli”, sorse il palazzo di Sigismondo d’Este, fratello del duca. Più di 8000 bugne a forma di diamante ne coprono le due facciate, dandogli il nome. Alcune soluzioni fanno dell’edificio un capolavoro architettonico e urbanistico, come ad esempio il forte rilievo e la disposizione sfalsata delle bugne, che conferiscono valore pittorico alla facciata, o la raffinata decorazione a candelabre scolpite che impreziosisce l’angolo sul quadrivio, valorizzando la veduta d’angolo dell’edificio. Il palazzo oggi ospita la Pinacoteca Nazionale.
    • Palazzo Schifanoia Fu costruito per volere di Alberto d’Este nel 1385 e più tardi trasformato e ampliato, soprattutto all’epoca di Borso (1465-1467). La facciata presenta un grande portale scolpito di squisita fattura. La visita comincia dall’ala trecentesca, che ospita collezioni d’arte di varia natura, fra cui si segnalano quelle di pittura, bronzetti, oggetti d’avorio, tarsie lignee, ceramiche graffite e medaglie. Nel Salone dei Mesi si trova uno dei cicli d’affreschi più importanti del XV sec. in Italia. Opera collettiva di molti pittori, fra cui Francesco del Cossa ed Ercole de’ Roberti, il grande ambiente era suddiviso verticalmente in dodici scomparti, uno per ogni mese: sono giunti fino a noi quelli da marzo a settembre, da leggersi in senso antiorario. Nel’ adiacente Sala delle Virtù si ammira uno splendido soffitto a lacunari dorati e dipinti, eseguito da Domenico di Paris (sec. XV), raffigurante le virtù cardinali e teologali e le imprese estensi.

 

 

Prenota online

Ultime Novità e offerte

Eventi a Ferrara

Dicono di noi


Leggi le recensioni

Il nostro QR code